Nato nel 2020 dall’entusiasmo di tre amici, nel 2023 il LibertyClub è rinato dalle sue ceneri. Oggi è una delle riviste culturali indipendenti più libere e appassionate di Internet: una rivista che vuole essere pacata ma chiara, raffinata ma accessibile, rigorosa ma di pertinenza non strettamente accademica. Per garantire tutto ciò, il Liberty Club non contempla restrizioni tematiche né interessi lucrativi. Pretende di accogliere in sé il mondo senza alcun bigottismo culturale, per poi sottoporlo al lavoro umanissimo e incessante delle interpretazioni. Così vogliamo offrire ai nostri lettori l’opportunità di riflettere in modi nuovi sui temi a loro più cari e su quelli quasi sconosciuti – a loro chiediamo dunque di vegliare sull’adempimento del nostro obiettivo culturale. Inclini al dialogo, siamo infatti convinti che il loro dissenso sia più prezioso dell’indifferenza. Di più: il Liberty Club, mentre è sempre intransigente rispetto alla qualità dei suoi contenuti, è anche costitutivamente aperto a ogni contributo esterno.

Articoli


  • Felice e Libero

    Racconto di Nicola Poidomani Motta TEMPO DI LETTURA 7′ Il mondo attorno a me stava diventando piano piano sempre più lontano. Le urla e la confusione  della mischia erano lievi rumori ovattati nel caos della mia testa. Non mi preoccupava  quello che mi stava accadendo attorno, né mi preoccupavano più gli svariati cocci di vetro sulla…

  • RI-CONOSCENZA

    Racconto di Viola Bertoletti TEMPO DI LETTURA 5 MIN. Capita che nei momenti più imprevisti, nelle circostanze più insospettabili, mi colga una strana, esasperata lucidità. Stipata nel vagone della metro verde, incastrata tra un gomito e un ginocchio, o quando ignara sto apparecchiando la tavola, senza pensare a niente, o ancora, quando sono in bici…

  • I Quaderni di Malte Laurids Brigge – di M. R. Rilke

    Recensione di Carlo Danelon TEMPO DI LETTURA 7 MINUTI. In una lettera del 10-11-1925 a W. von Hulewicz, dopo aver brevemente narrato la cruenta vicenda di un omicidio tra consanguinei, Rilke scrive: “Ma così nulla s’è detto e nulla aggiunto. Frammentari come sono, tutti questi episodi hanno il compito d’integrarsi l’un l’altro dentro il Malte,…

  • Sicilia, jazz e doppi registri: “Pezzi della Sera” di Marco Castello

    Articolo di Matteo Scantamburlo Entrando in un nuovo anno, si è soliti tirare le fila di quello precedente, abitudine che diventa quasi necessità per molti appassionati di musica, in particolare per quelli (e non sono pochi) accomunati da una certa tendenza alla sistematizzazione, che li porta a ordinare gli ascolti dell’anno passato in svariate liste…

  • Quattro poesie

    Poesie di Leonardo Quadrio CERCANDO UNA VISIONE Si abbatte sul sole il tuo sguardo, scure dipinta d’avorio. Scortica tutte le sfumature, tutti i falsi pigmenti. Solo l’oceano resta aggrappato al cielo, alle ossa di ogni raggio. Cerca di non precipitare nella tua limpidezza. Quando vedo quest’alba riflessa nei tuoi occhi scuri dall’angolo della mia prigione…

  • UNA STORIA VERA: UN FILM IN QUATTRO PAROLE

    Articolo di Giulio Paroli e Pietro Phelan Un film, quattro parole, due letture. No, non è un sudoku e no, non stiamo dando i numeri. È semplicemente il nostro modo di parlare di Una storia vera. Tramite quattro parole chiave ci poniamo l’obiettivo di dare due letture diverse (ma compatibili) del bellissimo film del 1999…

  • Con le punte per terra e i talloni per aria

    Poesie di Giuseppe Fonte, illustrazione di Andrea Giussani Isidoro Isidoro ha le ciabatte di panno e cammina scalza. Rincorre ogni giorno la novanta di via Tibaldi. Esce col cappotto liso e il maglione a maglia della nonna, perché non ce la fa con i saldi neppure. E oggi aveva le scarpe scucite sotto e un…